ITALIANO:

Emanuela Battigelli, nata a Gemona del Friuli nel 1980, si è diplomata in Arpa Cum Laude presso il Conservatorio Statale di Musica “Jacopo Tomadini” di Udine. Ha conseguito l’Artist Diploma in Israele presso la Samuel Rubin Academy of Music, Dipartimento di Musicologia della Tel-Aviv University, ora Buchmann Mehta School of Music.

Nel concerto per arpa ed elettronica dato da Emanuela Battigelli all’interno della 63ª Biennale Musica di Venezia (Teatro alle Tese), per la prima volta nella storia della Biennale di Venezia l’arpa è stata presentata come strumento solista, con brani commissionati per l'occasione dalla Biennale e a lei dedicati.
Gli impegni più recenti includono la partecipazione come solista con l’Orchestra di Padova e del Veneto e la direzione di Luigi Piovano nelle Danses per arpa e orchestra d’archi di Claude Debussy (stagioni concertistiche dell’Orchestra Filarmonica di Torino e dell’Orchestra di Padova e del Veneto) - brano riproposto nel 2021 con l'Orchestra Giovanile Filarmonici Friulani (direttore Ferdinando Sulla, Teatro Palamostre di Udine e Teatro Adelaide Ristori di Cividale del Friuli), un recital per Mittelfest con il programma Celebrating Life (ispirato alla celebrazione della vita in diversi tempi e culture, in cui ha anche suonato la prima assoluta di Improvisaciòn a lei dedicata dal compositore Luis de Pablo) e la prima esecuzione in Italia delle Gstaad Variationen di Ivan Fedele per l’Accademia Filarmonica Romana. Nel 2022, nuovamente come solista con l'Orchestra di Padova e del Veneto insieme al flautista Mario Caroli sotto la direzione di Marco Angius, prende parte al concerto di inaugurazione di Veneto Contemporanea e all' incisione discografica per l'etichetta Brilliant Classics, suonando I Sentimenti di Carl Philipp Emanuel Bach di Hans Werner Henze.

La sua carriera solistica e cameristica l’ha inoltre portata a suonare in prestigiose rassegne come il Festival d’Aix-en-Provence, il Verbier Festival e la Biennale di Musica Contemporanea di Gerusalemme, e ad eseguire concerti per arpa ed orchestra insieme all’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI (2015 Ravenna Festival, Toccata di P. D. Paradisi), Tirgu Mures State Philharmonic Orchestra (2013 Concerto n. 1 di Ami Maayani) ed Israel Chamber Orchestra (2006 Georg Friedrich Haendel Concerto en Si bemol).

Fra le sue diverse esibizioni è stata protagonista di trasmissioni televisive e radiofoniche per RAI, BBC, ARD, RTV Slovenija, RSI, Radiotelevisione israeliana ed Arte.

Ha avuto il privilegio di collaborare come arpista con alcune fra le più importanti orchestre a livello mondiale quali Berliner Philharmoniker, London Philharmonia ed Orchestra del Teatro alla Scala, sotto la direzione di Maestri come Daniel Barenboim, Simon Rattle e Kirill Petrenko.

Emanuela Battigelli è conosciuta per il suo interesse nel campo della musica contemporanea e per la capacità di creare programmi originali, ponendo l’arpa e la musica d’oggi in una luce moderna, profonda e comprensibile, anche grazie alla collaborazione con importanti compositori che le hanno dedicato brani solistici.
Nella sua discografia - che include album per arpa sola pubblicati da Artesuono e Limen Music - e nei suoi programmi da concerto, compaiono prime incisioni e prime esecuzioni assolute e nazionali di brani per arpa di compositori come Luis De Pablo, Ivan Fedele, Reynaldo Hahn, Toshio Hosokawa, Malika Kishino, Somei Satoh, Leon Schidlowsky e Germaine Tailleferre.

Ha insegnato nei Conservatori di Udine e Foggia, e attualmente è docente di arpa presso il Conservatorio “F. Cilea” di Reggio Calabria.

***

ENGLISH

Emanuela Battigelli, born in Gemona del Friuli (Italy) in 1980, graduated Cum Laude at Conservatorio Statale di Musica “Jacopo Tomadini” in Udine (Italy). She earned the Artist Diploma in Israel at the Samuel Rubin Academy of Music, Tel-Aviv University's Musicology Department, now the Buchmann Mehta School of Music.

She performed a solo concert for harp and electronics as part of the 63rd Biennale Musica di Venezia (Teatro alle Tese), where the harp was presented as a soloist for the first time in the history of the Venice Biennale. At the concert Emanuela Battigelli played works commissioned for the occasion by the Biennale and dedicated to her.
The most recent accomplishments include: the participation as a soloist with the Orchestra di Padova e del Veneto (concert seasons of both the Orchestra Filarmonica di Torino and the Orchestra di Padova e del Veneto) with the Danses for harp and string orchestra by Claude Debussy under the direction of Luigi Piovano; a solo recital for Mittelfest with the program Celebrating Life (inspired by the celebration of life in different times and cultures - in which she performed the première of Improvisaciòn dedicated to her by composer Luis de Pablo); the Italian première of Ivan Fedele's Gstaad Variationen for the Accademia Filarmonica Romana.

Her solo and chamber music carrier has led her to perform at: Festival d’Aix-en-Provence Verbier Festival; Biennale of Contemporary Music in Jerusalem; Concertos for harp and orchestra together with the Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI (2015 Ravenna Festival, Toccata by Pietro Domenico Paradisi); Tirgu Mures State Philharmonic Orchestra (October 2013, Concerto n. 1 by Ami Maayani); Israel Chamber Orchestra (Georg Friedrich Haendel Concerto en Si bemol).

Among her numerous performances she has been a leading figure in audio and video broadcasts for RAI, BBC, ARD, RTV Slovenija, RSI, Israeli radio and television and Arte.

She had the privilege to collaborate as a member of some of the world’s most prestigious orchestras such as Berliner Philharmoniker, London Philharmonia and Orchestra del Teatro alla Scala, under the baton of conductors such as Daniel Barenboim, Simon Rattle and Kirill Petrenko.

Emanuela Battigelli is known for her interest in the field of contemporary music and the ability to create original concert programs, highlighting the harp and the music of today in a modern, profound and comprehensible way, also thanks to the collaboration with important composers who have dedicated to her works for solo harp.
In her discography – which includes solo harp albums published by Artesuono and Limen Music – and in her concert programs, appear first recordings and premières of works for harp by composers such as Luis De Pablo, Ivan Fedele, Reynaldo Hahn, Toshio Hosokawa, Malika Kishino, Somei Satoh, Leon Schidlowsky and Germaine Tailleferre.

Since 2022 she is professor of harp at the Conservatorio di Musica "F. Cilea" - Reggio Calabria (Italy).